Insieme per una splendida giornata per l’ambiente

di - del 10 Ottobre 2015 © diritti riservati

ForestAmicadi Arianna Sommariva

Nel giorno dedicato a San Francesco d’Assisi patrono dell’ecologia, in concomitanza con l’iniziativa “ForestAmica”, festa nazionale delle Riserve Naturali, il Corpo forestale dello Stato ha organizzato una giornata per scoprire e comprendere meglio la Riserva Naturale Orientata della Valle delle Ferriere.
All’iniziativa hanno partecipato il gruppo Scuout, il Circolo di Legambiente, l’ANSPI Sant’Andrea, i Free Ramblers, di Amalfi ed i volontari stranieri del progetto europeo M.A.R.E. (Avventure Marine nel Rispetto dell’Ambiente), del Parco Marino di Punta Campanella.

A guidare i partecipanti il responsabile della Stazione Forestale di Agerola, Alessio Lopa, che dopo una breve introduzione sul significato dell’iniziativa “ForestAmica” ed aver letto alcuni passi dell’enciclica “Laudato Si’ ” di Papa Francesco, ha spiegato l’articolazione dell’itinerario: dalla piazzetta di Pontone di Scala fino alla Riserva Orientata.
ForestAmicaLungo il percorso tra boschi di latifoglie, castagneti da frutto e macchia mediterranea, è stato possibile ammirare i ruderi delle maestose cartiere in cui era prodotta secondo tecniche medievali, la pregiata carta a mano di Amalfi.
All’interno della vallata i partecipanti hanno apprezzato le cascate ed i percorsi d’acqua, elemento predominante della Valle, la cui forza idraulica era utilizzata per muovere i macchinari della ferriera e delle cartiere di Amalfi.
A metà del percorso, sosta all’Antica Ferriera di Amalfi, (la più antica fabbrica del ferro dell’Italia meridionale), attestata sin dal 1361, ma certamente già attiva dal secolo precedente.
Le sue strutture, seppure pesantemente danneggiate dagli agenti atmosferici e dall’incuria dell’uomo, mostrano tuttora la loro imponenza architettonica.

A monte del percorso, finalmente si giunge alla Riserva Naturale Orientata (istituita nel 1972), un’area recintata in cui l’accesso è consentito esclusivamente per ragioni di studio, per fini educativi e per escursioni naturalistiche.

Il responsabile del Corpo dello Forestale dello Stato, Alessio Lopa, ci ha guidato al suo interno ed è stato possibile ammirare la Woodwardia Radicans (Felce bulbifera), una rara felce gigante la cui origine risale al periodo Terziario, che vive in un habitat ideale, come per numerose specie animali, tra cui la salamandrina dagli occhiali, un endemismo italiano dal colore rosso scuro, con due macchie chiare sulla testa che rendeono il suo aspetto più terrifico.

ForestAmicaLa passeggiata ecologica e storico-culturale si è poi conclusa con la consumazione della colazione a sacco ed il rilascio da parte del Corpo dello Forestale dello Stato, della tessera “Cercatori di Riserve“, un “passaporto” con su apposto un timbro a testimonianza del passaggio nella Riserva. Nel primo pomeriggio la discesa verso il centro di Amalfi.

Il responsabile della Forestale Alessio Lopa, nel consegnare le tessere ha rimarcato che la riserva è di tutti e va tutelata e rispettata anche per salvaguardare le particolari specie faunistiche e botaniche presenti, chiarendo che “grazie a questa iniziativa si vuole sensibilizzare i più giovani al rispetto della riserva e più in generale dell’ambiente.”

Insomma l’iniziativa di  domenica scorsa, in coincidenza del giorno della festa del Patrono d’Italia San Francesco d’Assisi, è stata un giornata vissuta all’insegna dell’educazione ambientale e di comune accordo con il Corpo Forestale, ForestAmica,  sarà riproposta  anche nel 2016.

Letto 4195 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 7,00 su 5)
Loading...
Avatar

Info redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *