Anspi

Anspi-Amalfi

Il gruppo di Amalfi si fonda sui cardini ed in sintonia con l’A.N.S.P.I. nazionale, (Associazione Nazionale San Paolo Italia), cioè l’anima educativa che si esprime attraverso gli oratori e i circoli giovanili.

Il punto di partenza è il valore di ogni persona chiamata ad identificarsi e a misurarsi con gli altri operando in “relazione“, valorizzando al massimo le risorse umane di cui può disporre per una proposta educativa integrale ed unitaria.

L’ANSPI Amalfi Sant’Andrea, nasce come esperienza di crescita comunitaria nel 2010.

Nel 2011 L’ANSPI Sant’Andrea Amalfi, grazie alla spontanea collaborazione di tanti ragazzi (e non) amalfitani, mette in scena l’Amalfi by Night, un tour guidato attraverso i vicoli e i segreti di Amalfi. Alla scoperta degli antichi fasti della più antica delle Repubbliche Marinare.

L’Amalfi by Night viene ripetuto a grande richiesta per ben 8 volte, con un numero sempre maggiore di partecipanti. Sempre nel 2011, durante il periodo natalizio vengono organizzati, il tipico Presepe Vivente, impreziosito da deliziose scene recitate e cantate e il Torneo di Calcio A5 “ANSPI Merry Christmas” al quale hanno preso parte squadre da tutta la Costiera Amalfitana.

Dato il successo della prima edizione, l’ANSPI Sant’Andrea Amalfi organizza l’Amalfi by Night anche nel 2012 implementando la ben collaudata struttura del predecessore, e soprattutto coinvolgendo più del doppio dei ragazzi.

Nel corso degli anni l’ANSPI Sant’Andrea Amalfi ha sempre dato il suo contributo per ogni tipo di attività di volontariato e non, organizzando tra le altre cose, raccolte di coperte per i bisognosi, Via Crucis Cittadine e Feste di Carnevale per i più piccoli.

Ancora oggi l’ANSPI Sant’Andrea Amalfi partecipa attivamente alla vita quotidiana della Parrocchia ed è sempre pronta a contribuire attivamente alla vita Parrocchiale.

Il tema 2014 proposto dall’ANSPI nazionale è: “Generazioni”

L’idea di sviluppare questa tematica nasce contemporaneamente da un’esigenza e da una riflessione. L’esigenza è quella di pensare al ruolo degli adulti che frequentano l’oratorio.

Molti sono quelli impegnati in ambiti educativi e di cura di bambini e ragazzi, ma molti sono anche gli adulti che in oratorio, attraverso i circoli trovano un ambiente che accoglie, un luogo di amicizia, un luogo di incontro e anche di svago.