Ministranti

 

Ministranti cattedrale

“Servite il Signore nella gioia” (Salmo 99), con questa citazione semplice, ma significativa per coloro che donano con il loro “sì” al pieno impegno nella sequela al Signore con un delicato ed impegnativo servizio all’altare, nella costanza e della perseveranza innanzitutto nella preghiera e poi maggiormente espresso nelle celebrazioni liturgiche domenicali: questa è la figura del ministrante.

Il gruppo dei ministranti della Cattedrale di Amalfi è stato un desiderio di Sua Ecc. Mons. Ercolano Marini e don Mons. Andrea Afeltra, il quale ordinato sacerdote da quest’ultimo il 19 luglio 1936, in seguito divenuto canonico della Cattedrale fondò il gruppo “Piccolo clero” e la sede omonima.

Nel corso dei decenni tante generazioni di amalfitani si sono susseguite nel servizio all’altare, tradizione che ancora si perpetua nel tempo. E’ tradizione che solo dopo il sacramento della Prima comunione i ragazzi possano approcciarsi al servizio all’altare.

Il Santo Patrono dei ministranti è anche San Domenico Savio, allievo di don Bosco morto poco prima di compiere i quindici anni di età.

 

(a cura di Giovanni Fusco)