MASCI

M.A.S.C.I. AmalfiBaden Powell, fondatore dello scautismo, intendeva il “servizio” la subordinazione del proprio IO all’impegno volontario di aiutare gli altri senza il pensiero di essere ricambiato o ricompensato.

Il M.A.S.C.I. – (Movimento Adulti Scout Cattolici Italiani), è una Comunità di Formazione, Testimonianza, Servizio.

Il M.A.S.C.I, fondato dal Genovese Mario Mazza, riconosciuto dalla Conferenza Episcopale Italiana, impegna gli adulti sia in forma personale che comunitaria in un concreto servizio in seno alla

comunità ecclesiale e civile proiettando, a livello di adulti, il principio dello scautismo:

fraternità, lealtà, tolleranza, essenzialità, operosità, amore e rispetto della natura, servizio l’attività del Movimento può, quindi, essere sintetizzata in tre punti:

  • Ambiente
  • Natura e Ecologia
  • Volontariato

Collaborazione con Autorità ecclesiali e civili per il buon andamento del Paese.

M O T T O
FEDE e SERVIZIO

 La proposta del M.A.S.C.I.

Siamo uomini e donne provenienti da strade ed esperienze diverse ma uniti nella convinzione che lo scautismo è una strada di libertà per tutte le stagioni della vita – perciò non necessariamente anziani e che la felicità è: ‘ servire gli altri a partire dai più piccoli deboli ed indifesi’.

Apparteniamo alla grande famiglia dello scautismo e ci riconosciamo nei valori espressi dalla promessa e dalla legge scout, che indica la strada maestra e, senza vietare nulla , mostra un modo di vivere.

Siamo convinti che la proposta del MASCI sia valida per ogni persona che non consideri l’età adulta un punto d’arrivo, ma voglia continuare a crescere per dare senso alla vita stessa ed operare per un mondo di pace più libero e più giusto.

 La Comunità di Amalfi

MASCI Amalficon decisione del 30 dicembre 2008 è intitolata al compianto Mimmo Perrelli, ritornato alla casa del Padre il 19 novembre 2008 è l’unica nella Diocesi Amalfi -Cava de’Tirreni.

Costituitasi nel 1990 è riconosciuta dagli organi centrali nazionali nell’aprile 1992 con il numero comunitario 328 ha la sua sede alla via F.M. Pansa -ex Orfanatrofio- per concessione di Mons. Beniamino Depalma.

 I fondatori e primi censiti del 1990, provenienti dall’AGESCI furono: Di Lieto Giuliana, Esposito Anna Maria, Giunchiglia Andrea, Migliozzi Maria, Paolillo Antonio – primo Magister, Pacileo Salvatore, Perrelli Domenico, Torre Rosa, Verderame Andrea, Zuccaro Carla.

La Comunità, che si identifica nei principi sopra esposti, si riunisce una volta a settimana: il sabato.

Collabora con la Diocesi (in particolare con l’Ufficio diocesano Giustizia, Pace e Salvaguardia del Creato) e con la Parrocchia per le attività diocesane e laicali;
– partecipa per le attività regionali e zonali del M.A.S.C.I (La Zona Salerno oltre ad Amalfi raggruppa le Comunità di: Battipaglia 2, Angri, Cicerale, Gragnano, Scafati I° e I I°, Castellammare, Montecorvino Rovella);
– collabora con l’ANLAIDS per laraccolta di fondi per la ricerca contro l’Aids, nel periodo pasquale. Un proprio componente è direttore dell’Ufficio diocesano per la Giustizia Pace e Salvaguardia del Creato.
Annualmente effettua servizio di volontariato a Lourdes alle dipendenze dell’Hospitalité con due componenti che sono anche Foulard Blanc; è a disposizione delle Autorità locali per fattiva collaborazione; collabora con l’AGESCI per la diffusione della Luce di Betlemme nel periodo Natalizio ( nel 2013 il Masci ha portato la Luce nella Parrocchia di Vettica di Amalfi, all’Istituto Mariano Bianco, alla Parrocchia di Santa Maria Maddalena di Atrani, alle Suore Redentoriste di Scala)

Ha in fase di organizzazione:

  • un corso di educazione ambientale- civica- stradale;
  • un convegno sul Movimento che quest’anno celebra il Sessantesimo anniversario della fondazione avvenuta il 6 giugno 1954.