Il ciclamino

di - del 19 Gennaio 2016 © diritti riservati

il-ciclaminoIl ciclamino, tipica pianta della zona mediterranea, dai greci era usato per aiutare le donne a concepire figli. Il più comune è di colore rosa chiaro e dall’intensa profumazione.

In Italia, questo fiore, è molto diffuso, cresce allo stato spontaneo, in moltissimi boschi. Si tratta di una pianta ornamentale molto apprezzata; è composta da cinque petali che possono essere di vari colori: bianco, rosa, color pesca, color albicocca e con piccole screziature violacee.

Il ciclamino era descritto dai greci come una pianta utile a generare l’amore, mentre dai latini veniva consigliato come amuleto.
Leggende e credenze sono nate nel corso dei secoli che attribuivano al fiore poteri magici: lo si piantava intorno alle case per proteggerle dai malefici o si metteva nelle camere degli sposi per favorire la procreazione. Invece, secondo alcune tradizioni cristiane, il ciclamino, era considerato un tributo a Maria, perché le macchioline rosse che talvolta il fiore presenta, rappresentano il dolore della Madonna per la Crocifissione del Figlio. Aveva anche un uso pratico: il bulbo serviva ai contadini come cono, che riempivano di olio tiepido per calmare il mal d’orecchio e, frantumato, era dato al bestiame da mangiare.

Il profumo emanato dai suoi fiori si pensava favorisse l’incontro e l’unione delle anime gemelle.

Nel linguaggio dei fiori, il ciclamino simboleggia la diffidenza e la scarsa fiducia, questo perché la pianta è tossica per l’alimentazione dell’uomo. Donare un ciclamino o abbellire un terrazzo con questo splendido fiore, rende la stagionale invernale, più allegra e colorata.

Letto 11360 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Caterina Camera

Info Caterina Camera

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *