Papa Francesco: “No ai mercenari nella Chiesa”

di - del 24 Novembre 2014 © diritti riservati

papa francescoDurante l’omelia della celebrazione domenicale, il Papa è tornato sull’argomento della “compravendita” di messe e sacramenti. “No ai mercenari nella Chiesa”, ha sentenziato Bergoglio, stigmatizzando le presunte pratiche affaristiche circolanti in alcune parrocchie.

“Nella Chiesa – ha continuato il Pontefice – siamo chiamati a essere pastori, non possiamo discostarci da questo modello, se non vogliamo diventare dei mercenari. A questo riguardo, il popolo di Dio possiede un fiuto infallibile nel riconoscere i buoni pastori e distinguerli dai mercenari”.

Proprio pochi giorni fa, infatti, il Santo Padre si era scagliato duramente contro coloro che impongono un prezzo per la celebrazione dei diversi sacramenti, determinando, così, un intollerabile vulnus ai principi di gratuità e carità religiosa, con il progressivo disfacimento di ciò che dovrebbe caratterizzare l’autentico volto della Casa del Signore.

Nel suo discorso, dunque, Papa Francesco ha chiarito che al “regno di Dio” accederà solo chi, “già a partire da questa vita“, sa dare una carezza ai poveri. La salvezza – ha affermato Bergoglio – non comincia dalla confessione della regalità di Cristo, ma dall’imitazione delle opere di misericordia mediante le quali lui ha realizzato il regno. (…) Alla sera della vita saremo giudicati sull’amore, sulla prossimità e sulla tenerezza verso i fratelli. Da questo dipenderà il nostro ingresso o meno nel regno di Dio, la nostra collocazione dall’una o dall’altra parte. Gesù, con la sua vittoria, ci ha aperto il suo regno, ma sta a ciascuno di noi entrarvi, già a partire da questa vita, facendoci concretamente prossimo al fratello che chiede pane, vestito, accoglienza, solidarietà”.

Letto 9065 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info Enza Schiavi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *