Millenium Costa d’Amalfi, da 15 anni al servizio dei cittadini

di - del 26 Gennaio 2015 © diritti riservati

Amalfi MilleniumAll’insegna, del gioco di squadra, in una giornata che li ha resi protagonisti, i volontari hanno celebrato i primi quindici anni dalla fondazione della Millenium PA Costa d’Amalfi.

Il raduno, domenica 18 gennaio 2015, in piazza Duomo, poi in Cattedrale per partecipare alla celebrazione della Santa Messa di ringraziamento, officiata dall’Arcivescovo Sua Ecc.za Mons. Orazio Soricelli.
Ad Amalfi erano presenti i nuclei di 13 Pubbliche Assistenze della Campania, una proveniente anche dalla Valle d’Aosta, oltre ai nuclei di Maiori e Tramonti e gli uomini della Croce Rossa Italiana

Nell’omelia, Sua Ecc.za Mons. Soricelli, ne ha evidenziato il ruolo non soltanto di “protezione civile” ma soprattutto dell’assistenza sociale prestata con il trasporto degli infermi.

Alla ricorrenza erano presenti i Sindaci dei comuni della costiera e rappresentanze dei corpi militari.
Millenium AmalfiAl termine della Celebrazione Eucaristica,  la Millenium ha ricevuto in dono dal sindaco Gaetano Frate, di Conca dei Marini, il Gonfalone Associativo, un riconoscimento dal grande significato istituzionale per l’opera svolta dai volontari sul territorio della Costa d’Amalfi.

Il presidente Antonio Acunto, nel ringraziare, ha evidenziato il forte legame con la cittadinanza alla quale i Volontari da quindici anni dedicano la propria opera. Il “silenzio fuori ordinanza” è stato scandito dal suono della tromba, in ricordo dei volontari scomparsi.

… Abbiamo festeggiato un traguardo importante –  ha concluso il presidente Acunto – non è mai ne semplice, ne scontato. Quindici anni tra difficoltà, cadute e vittorie e ancora con la voglia di andare incontro al futuro a testa alta, con la consueta umiltà, con tanta esperienza in più e con la voglia di donarsi ancora di più!

Letto 7051 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Annamaria Santoro

Info Annamaria Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *