Legambiente Circolo Vivi la Natura: a difesa del territorio

di - del 1 aprile 2014 © diritti riservati

Legambiente Amalfi naturaIl Circolo “ Vivi la Natura ” nasce nel mese di Giugno del 1996 con sede in Amalfi. È un’associazione di Volontariato iscritta al Registro del Volontariato della Regione Campania, ai sensi della legge 266/91 . Il circolo non persegue scopi di lucro.

Nel corso degli anni ha promosso iniziative sia sulle problematiche ambientali che sui temi legati al territorio (gestione dei rifiuti, inquinamento, incendi boschivi, ecc.).

Nel dicembre 1996 ha aderito ed allestito uno stand presso gli Antichi Arsenali, in occasione del Natale ad Amalfi. Presentando materiali e manufatti dei giovani soci. Ha fatto da cornice una mostra di disegni sui rifiuti.

1997/1998 – Ha promosso in collaborazione con il Centro Cultura e Storia Amalfitana una proiezione di diapositive su “Amalfi sommersa”: la bellezza e i tesori nascosti di un mondo ancora da scoprire.

1998 – Il Circolo ha organizzato e iniziato la raccolta della carta e del cartone in 8 zone del Comune di Amalfi con i soci volontari. L’obiettivo è stato di agire e sensibilizzare la gente sulla Raccolta differenziata dei Rifiuti.

1999 – Il Circolo ha organizzato il 1° Torneo Calcio Balilla, presso la sede del Circolo.

2000 – In occasione dell’arrivo e soggiorno di Goletta Verde (21-22 luglio) ha promosso ed organizzato una tavola rotonda dal titolo “ La risorsa mare tra inquinamento e sviluppo “ presso il Salone Morelli del Comune di Amalfi.

2001 – Il Circolo promosso e curato un progetto di Educazione Ambientale per le 3 – 4 e 5 elementari di Amalfi “ Giotto e Cimabue….. un laboratorio artistico al Parco la Pineta per raccontare con matite, pennello e colori: il paesaggio, la natura ecc. del territorio Amalfitano.

2003 – Nell’anno scolastico 2002/2003 ha collaborato con le 3 Sezioni dell’Infanzia di Amalfi al progetto “ Conoscere il Mare “promosso dall’Istituto Comprensivo di Amalfi. Un percorso educativo – didattico finalizzato ad offrire ai più giovani un’immagine del mare più ampia: come risorsa e fonte di vita, ma anche come bene prezioso da preservare dai continui abusi operati dall’uomo. Il progetto si è concluso con una visita alla Grotta dello Smeraldo in battello, con tutti i bambini, docenti e mamme a seguito.

2004 – Ha curato la realizzazione di un opuscolo sulla Raccolta differenziata per il Comune di Amalfi.

Per gli anni 2005/2006 ha visto impegnato i soci volontari del Circolo sul tema dei rifiuti, avviando attività di educazione ambientale, soprattutto di diffondere informazione e sensibilizzazione nella Scuola dell’obbligo. Un progetto impegnativo che si spera di poter mantenere anche negli anni avvenire.

Ha promosso ed aderito all’iniziativa Spiagge e Fondali Puliti 2005 e 2006, coinvolgendo come nostra abitudine i ragazzi della Scuola dell’obbligo di Amalfi (nel 2006 anche i più piccoli della scuola materna). Un appuntamento, per sottolineare che non bisogna considerare le nostre spiagge come mini discariche a cielo aperto. Ha collaborato per l’occasione (26/27/28 maggio 2006) con il consorzio di filiera della plastica – Corepla, che ha allestito ad Amalfi una palestra ecologica, di plastica riciclata naturalmente; un modo nuovo e gioioso per permettere ai bambini di avvicinarsi ai temi del recupero e del riciclo degli imballaggi in plastica.

2010 – Nell’anno scolastico 2009/2010 ha promosso presso la Scuola Primaria dell’Istituto Comprensivo di Amalfi il progetto “ Il Fuoco dal Mare “ che ha visto coinvolti altri 3 Circoli della Provincia di Salerno.

La proposta didattica riguardava la tutela e la salvaguardia dei boschi. Scoprire il bosco come bene comune:informarsi sul rischio incendi boschivi e sui corretti comportamenti da assumere per mitigarlo.

Sono stati tenuti degli incontri in classe ed escursioni a mare.

2010 – Nei mesi di Luglio ed Agosto si è tenuta ad Amalfi, una mostra fotografica dal titolo “ Storie Sommerse e Storie Produttive di Amalfi nei Secoli Passati”. Attraverso le foto si è potuto approfondire la conoscenza dei reperti storico-archeologici sommersi nello specchio d’acqua antistante il litorale amalfitano, nonché promuovere la tutela dell’ambiente, in particolare valle del chiarito, polmone verde di Amalfi.

In questi anni di attività il Circolo ha interagito con le Istituzioni locali, soprattutto con l’Istituto Comprensivo di Amalfi, al fine di creare le basi di una cittadinanza attiva e responsabile verso l’ambiente e il territorio.Un percorso di partenariato con il mondo scolastico nel campo dello sviluppo sostenibile .

Il Circolo organizza passeggiate ecologiche nella Valle delle Ferriere, dove si possono scoprire ruderi, sentieri, paesaggi di un fascino inconfondibile. Nel cuore della Valle troviamo la Riserva Naturale Orientata “ denominata Valle delle Ferriere” inserita nei SIC di Natura 2000 del Ministero dell’Ambiente e della tutela del Territorio, uno degli ambienti naturali più caratteristici e di eccezionale valore scientifico, la cui gestione è affidata all’ex Azienda di Stato per le Foreste Demaniali di Caserta.

Nel campo dell’educazione ambientale, il circolo propone alle scuole diversi percorsi didattici nel contesto della Riserva Naturale Orientata Valle delle Ferriere e del territorio della Costa d’Amalfi. Vuole essere una struttura che interagisca con gli altri Enti ed Agenzie Formative promuovendo iniziative per le attività di Educazione Ambientale.

L’impegno del Circolo “ Vivi la Natura” è di contribuire alla salvaguardia di questo immenso tesoro (Costa d’Amalfi) fatto di storia, natura, tradizioni con le tipicità locali; perché queste risorse non sono solamente nostre, sono “patrimonio” di tutta l’umanità.

 

Letto 1331 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...

Info redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *