E’ tempo di Quaresima

di - del 18 Febbraio 2015 © diritti riservati

cristo croceChiamiamo Quaresima, uno dei tempi forti che, la Chiesa cattolica, celebra nel corso dell’Anno Liturgico. Un periodo di quaranta giorni che precede la celebrazione della Pasqua e che ha inizio il mercoledì delle Ceneri.

La Quaresima ci ricorda i quaranta giorni trascorsi da Gesù nel deserto, dopo il suo Battesimo nel Giordano e prima del suo ministero pubblico.

Dal quarto secolo si manifesta la tendenza a farne un tempo di penitenza e di rinnovamento per tutta la Chiesa, con la pratica del digiuno e dell’astinenza.

Una delle migliori penitenze … l’Amore verso i fratelli!

Tempo favorevole per la conversione a Cristo, con un più attento e prolungato ascolto della Parola di Dio che illumina, per conoscere i peccati del singolo e una maggiore attenzione alla carità.

In questo tempo non si canta l’Alleluia, né si recita il Gloria. Si usa il colore viola per i paramenti liturgici, fatta eccezione per le feste, le solennità e la quarta Domenica, detta Laetare nella quale si può scegliere il rosa. E’, inoltre, assente, il suono dell’organo, fino al Gloria della Veglia Pasquale.
In tutti i venerdì di Quaresima viene celebrata la Via Crucis, altro elemento che caratterizza questo periodo penitenziale.

La Quaresima ci pone davanti a degli interrogativi fondamentali:

Cresce la mia fedeltà a Cristo, il mio desiderio di santità?
Cresce la generosità apostolica nella mia vita di ogni giorno?
Ma che senso ha la Quaresima per la nostra vita cristiana?

Essa ci ricorda, fra il resto, che la vita è lotta, è corsa. Lo diceva Santa Caterina: “Correte, correte ché il tempo è breve.

Letto 8499 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Annamaria Santoro

Info Annamaria Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *