Chiara Lubich verso la Santità

di - del 20 Gennaio 2015 © diritti riservati

Chiara LubichSilvia Lubich nacque a Trento, il 22 gennaio 1920, seconda di quattro figli.
La madre era cattolica; il padre, per le sue idee socialiste, perse il lavoro di tipografo tanto che tutta la famiglia fu costretta a vivere anni di estrema povertà.
Sin da ragazza, Chiara, impartì lezioni private, per potersi mantenere all’università.
Giovane maestra, non avrebbe mai immaginato ciò che si sarebbe detto di lei e della sua famiglia spirituale.

Il 7 dicembre 1943, disse il suo Sì a Dio: nacque il Movimento dei Focolari

Con poche compagne, improntò la sua vita sul Vangelo, inaugurando, senza saperlo, una nuova stagione di comunione nella Chiesa, aprendo canali di dialogo ecumenico mai praticati.
Iniziò una cultura dell’unità; intraprese la via della fraternità universale, tracciò una via di santità praticabile da chiunque, non riservata a pochi eletti.

Chiara muore il 14 marzo 2008 a Rocca di Papa.
Ancora oggi riecheggiano le sue parole: “… Padre, che tutti siano uno!

Il 7 dicembre 2013, nel 70° della fondazione dei Focolari, la Presidente Maria Voce presenta, formalmente, la richiesta al Vescovo di Frascati, Monsignor Raffaello Martinelli, l’avvio della causa di canonizzazione di Chiara Lubich.

Nella Cattedrale di Frascati, martedì 27 gennaio 2015, si apre ufficialmente il processo di beatificazione di Chiara.
Verrà proclamata la formula di apertura, detta Prima Sessio, con la recita dei Vespri, la lettura del Decreto di Introduzione e del Rescritto di Nulla Osta della Santa Sede, l’insediamento del tribunale nominato dal Vescovo; poi i giuramenti del Vescovo, dei membri del tribunale e di quelli della postulazione.

La Santità di Chiara è una santità collettiva …
Il Signore non ci domanda una santità individuale, ma comunitaria, dove ognuno deve aiutare il suo prossimo a farsi santo e questi, a catena, il prossimo suo…

È questo tipo di santità che andrebbe eventualmente verificata e messa in luce per l’edificazione di tanti nella Chiesa: una santità collettiva, una santità di popolo.

Letto 22840 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Annamaria Santoro

Info Annamaria Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *