Amalfi saluta i Missionari testimoni di Gesù in mezzo a noi – FOTO

di - del 22 Febbraio 2016 © diritti riservati

Missionari-Missione-2016La Missione Popolare Parrocchiale è stata un’esperienza di Grazia, un passaggio del Signore che ha scavato, smosso e segnato qualcosa nella nostra vita, nelle famiglie e in tutta la nostra comunità.

Un primo e grande grazie a colui che ha permesso tutto questo… diceva durante l’omelia, l’Arcivescovo. Un grazie che parte dal cuore a tutti coloro che ci hanno donato la possibilità di vivere questi giorni importanti e intensi di Missione: i Missionari Redentoristi e le Suore Gerardine.

Insieme, siamo stati un fuoco divampante, pronto a bruciare chi ci passava accanto, un fuoco che, elevandosi verso l’alto, si è ritrovato pronto a scoppiettare e lanciare bagliori.

E’ così l’Amore di Dio: una Fiamma ardente, una Luce che possiede un senso di calore e libertà che ci fa scoprire il Paradiso sulla Terra.

Durante la Missione, ha proseguito l’Arcivescovo, si è intravisto un nuovo modo di essere Chiesa, un riscoprire la Parrocchia come un luogo in cui vivere tutti insieme e con gioia. Un luogo ove relazionarsi con fede, un luogo da vivere come famiglia, cercando di essere Chiesa aperta e accogliente per raggiungere le periferie esistenziali che hanno bisogno del Vangelo.

Un evento forte di annuncio e testimonianza che ha smosso le acque. Abbiamo trascorso quindici giorni, attraverso la preghiera comunitaria, l’ascolto della Parola di Dio nell’adorazione, le visite agli anziani che hanno ricevuto il Sacramento degli Infermi, la Benedizione in tutte le famiglie, i centri di ascolto della Parola, le profonde riflessioni della Via Crucis, le gioie condivise nei vari momenti che ci hanno visti insieme, l’allegra festa finale e l’unità dei cuori attorno alla Mensa Eucaristica nel momento finale in cui la Comunità ha ricevuto il Mandato Missionario.

Una meravigliosa scoperta, la Misericordia infinita di Dio sempre pronto a donarci il suo amore e il suo perdono.

La nostra esistenza si è arricchita non di sensazionale o materiale, ma di numerosi doni, tanto che, tutti insieme, abbiamo riscoperto la Sorgente perenne di ciò che siamo davvero: i meravigliosi Figli di Dio.

Grazie a Voi Missionari, grazie per averci “sbriciolato” la Parola con tanto amore e semplicità. Avete seminato in noi l’essenza dell’ amore fraterno, quello per cui vale la pena di vivere, sentendoci parte di una grande famiglia.

Alla fine, la Comunità Parrocchiale, ha ricevuto il Mandato Missionario.

Ora spetta a noi “osare”, mettendo a disposizione, tutti insieme, i nostri talenti, seppur semplici e imperfetti, con impegno e dedizione per proseguire in questo progetto di gioiosa fratellanza appena riscoperto.

Guai a noi se la Missione rimanesse solo una bella esperienza, un entusiasmo passeggero, una cosa che finisse come un fuoco di paglia… sarebbe una grande disgrazia, un grande peccato.

Allora, rimbocchiamoci le maniche e apriamo il cuore, perché da questo momento abbiamo un importante compito: Testimoniare al mondo che Gesù è presente in mezzo a noi!

La Buona Novella di Gesù si irradia dai nostri cuori, vorrà camminerà con i nostri piedi, per dare un volto missionario alla nostra comunità.

La Vergine Maria, Madre della Chiesa, Sant’Alfonso e Sant’Andrea, accompagnino e sostengano il nuovo cammino che con passione e impegno vorremo continuare.

 

 

 

Letto 8246 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 10,00 su 5)
Loading...
Annamaria Santoro

Info Annamaria Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *