Terremoto in Nepal, da Caritas appello alla solidarietà

di - del 29 Aprile 2015 © diritti riservati

terremoto NepalLa Caritas si attiva per la popolazione colpita dal devastante terremoto in Nepal e nelle regioni limitrofe.
Sono migliaia le vittime già accertate, ma il bilancio è ancora provvisorio. Altissimo il numero dei dispersi sotto le macerie. Papa Francesco sta seguendo in preghiera e con grande preoccupazione l’evolversi della situazione.

Il direttore della Caritas Nepal, Padre Pius Perumana S. J. ha chiarito : “si tratta del peggior terremoto di cui ho avuto esperienza“. A Kathmandu la Caritas Nepal si sta concentrando al momento nel fornire riparo con teloni di plastica e fogli di lamiera, nel dare cibo e acqua alle popolazioni colpite. Molti dormono ancora per strada.
La Caritas rilancia l’appello alla solidarietà sottolineando che con 25 euro si possono fornire alimenti essiccati per una famiglia per un mese, mentre con 10 euro si può assicurare acqua, una tenda e 30 Kg di riso. La Caritas italiana e la C. E. I. hanno già stanziato fondi.

Per informazioni e donazioni:

Sede Caritas di Cava: Piazza Vittorio Emanuele,17;
Sede Caritas parrocchiale c/o ufficio parrocchiale
ogni Giovedì dalle 18,00 alle 19,00;

Bonifico Bancario:
Banca Popolare dell’Emilia Romagna, Corso Umberto, Cava dei Tirreni:
IBAN : IT 33C0538776173000000015710;

Conto Corrente Postale n. 19060847

 

Potrebbe interessarti anche: Terremoto in Nepal, 4000 morti: un’ecatombe!

 

Letto 4429 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info Diacono Francesco Tassielli

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *