CCC 31: Le ”vie” che portano alla conoscenza di Dio: la creazione.

di - del 17 Luglio 2017 © diritti riservati

La Creazione di AdamoCCC 31 Creato a immagine di Dio, chiamato a conoscere e ad amare Dio, l’uomo che cerca Dio scopre alcune ”vie” per arrivare alla conoscenza di Dio. Vengono anche chiamate ”prove dell’esistenza di Dio”, non nel senso delle prove ricercate nel campo delle scienze naturali, ma nel senso di ”argomenti convergenti e convincenti” che permettono di raggiungere vere certezze.

Queste ”vie” per avvicinarsi a Dio hanno come punto di partenza la creazione: il mondo materiale e la persona umana.

Nei paragrafi fin qui analizzati abbiamo compreso che l’uomo per sua natura è capace di Dio, cioè è in grado di relazionarsi con Dio perché Dio ne è la causa e il fine. Per il fatto stesso di essere stato creato a immagine di Dio, l’uomo – come abbiamo letto nei paragrafi precedenti – è per natura alla ricerca di Dio perché la presenza della sua immagine in sé lo attrae a Dio misteriosamente. La Chiesa afferma che certamente non è possibile per la ragione umana conoscere il vero volto di Dio ma certamente mediante essa è possibile giungere alla certezza della sua esistenza attraverso alcune ‘vie’ che vengono definite ‘naturali’ perché inducono a credere all’esistenza di un ‘essere superiore’. Esse non sono ‘prove’ nel senso scientifico del termine, bensì possono definirsi ‘argomenti’ che offrono motivi ‘plausibili e convincenti’ per acquisire la certezza dell’esistenza di Dio. Questi percorsi passano attraverso l’analisi e l’osservazione della natura e dell’uomo e danno vita alla ‘teologia naturale’.

 

Letto 16483 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info don Antonio Porpora

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *