1 Star (vota, clicca sulle stelline)
Loading...

Chiesa di S. Michele Arcangelo

Chiesa di San Michele Arcangelo

Chiesa di San Michele Arcangelo

Chiesa di S. Michele Arcangelo. Costituita da una sola navata con abside e con quattro cappelle per lato ha il campanile con monofore sui lati coronato da una piccola cupola ovoidale rivestita di ceramica.

Menzionata in documenti fin dal 1208, essa è stata certamente ricostruita nel periodo barocco.

Nell’interno interessante è il quadro del Rosario, attribuito al pittore senese Marco Pino.

La chiesa, intitolata all’Arcangelo Michele, è documentata già nel 1208. È preceduta da un sagrato ed è fiancheggiata da un massiccio campanile che presenta una copertura maiolicata.

L’interno, ha subito radicali trasformazioni nel tardo Settecento e vari rimaneggiamenti successivi (anche recenti), ha una sola navata coperta da controsoffittatura piana dove vi è un affresco che raffigura S. Michele.

Sull’altare maggiore vi è un interessante dipinto che raffigura la Vergine in trono tra i SS. Andrea Apostolo e Michele Arcangelo. In una cappella laterale si conserva una tavola della Madonna del Rosario risalente al XVI secolo e che è attribuita al pittore Marco da Siena.

La bella statua lignea di S. Michele, che viene portata in processione per le vie del paese insieme all’immagine della Madonna, è degli inizi del 1700.

Feste liturgiche:

  • 29 settembre: Festa di S. Michele Arcangelo, preceduta dal triduo.

 

(testi del Centro di Cultura e Storia Amalfitana  e di Vincenzo Cretella – diritti riservati)

 

 

Print Friendly