1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars6 Stars7 Stars8 Stars9 Stars10 Stars (1 voti, di media: 5,00 su 10)
Loading...

Pogerola

Chiesa della Madonna della Grazia

Usa le frecce < >per navigare

Fu edificata nel 1539 da un gruppo di pogerolesi per tenere fede ad un voto assunto in seguito ad una terribile pestilenza che aveva colpito il piccolo villaggio, mietendo molte vittime. Sull’altare maggiore si conserva un trittico del XVII secolo raffigurante la Vergine con il Bambino tra S. Andrea e S. Gaetano.

Chiesa della Madonna delle Grazie. Come nella chiesa di S. Maria Assunta a Pastena vi è un piccolo atrio coperto da volta a crociera.

L’interno è ad un’unica navata con due cappelle laterali, di cui quella a destra presenta un quadro di un allievo del Solimena rappresentante la Morte di S. Giuseppe, mentre nella cappella sinistra è la seicentesca tela dell’Angelo Raffaele che guarisce Tobia dalla cecità attribuito alla Scuola di Bernardo Cavallino.

Sull’altare sono tre pregevoli tavole cinquecentesche divise da lesene con capitelli: la centrale raffigura la Madonna col Bambino, a destra è San Gaetano da Tiene che regge il Vangelo, a sinistra S. Andrea Apostolo.

In alto su una cornice è la Visitazione della Madonna. In sagrestia è conservata un’urna cineraria.

Alle spalle della chiesa è il campanile, a base quadrata e poggiante sulla roccia, ha due piani chiusi, un piano con monofore e un tamburo esagonale con monofore e terminante in una cuspide.

Molto antica è il busto ligneo dorato della Madonna della Grazia risalente al 1400. La particolarità di questa Statua consiste nel fatto che al suo seno destro si trova incastonata una piccola pietruzza e la tradizione narra che su di essa sia caduta una goccia di latte della Madonna, mentre allattava il Bambino Gesù, durante la fuga in Egitto.

In un assolato 14 agosto della fine del 1500, alle ore quattordici, le campane cominciarono a suonare a festa. Il parroco del tempo accorse insieme al popolo. Entrati in chiesa si accorsero che dal seno sgorgava una grande quantità di latte. Ogni anno, da quel giorno, il 14 agosto si fa memoria del prodigioso avvenimento.

Feste liturgiche:

  • 2 luglio: Festa della Madonna della Grazia, preceduta dalla novena.

  • 14 agosto: Memoria del “Miracolo del Latte”.

 

(testi del Centro di Cultura e Storia Amalfitana e di Enzo Cretella – diritti riservati)

Usa le frecce < >per navigare