I ragazzi di Amalfi in visita agli anziani

di - del 3 Aprile 2015 © diritti riservati

ragazzi Amalfi visita ammalatiI bambini di quarta e quinta, oggi si son recati a far visita agli anziani della nostra comunità che, un po’ per l’età avanzata, un po’ per la sofferenza, non escono più di casa.

Appuntamento in Piazza Duomo, preghiera e benedizione del sacerdote e, con le catechiste, partiti a piccoli gruppi a portare in dono un ramoscello di ulivo.

L’accoglienza è sempre affettuosa. In tanti attendono quella gioia, quel baccano, quei sorrisi che solo i piccoli riescono a donare e lo scorgi mentre li stringi in un abbraccio … sui volti, segnati dalla sofferenza, appare un sorriso che rinfranca l’anima e inebria il cuore!

Abbiamo anche consegnato una immaginetta ove i bambini di prima comunione hanno scritto il nome e chiesto di pregare per loro per essere santi e pronti a ricevere Gesù.

Cari fratelli e sorelle anziani, dice Papa Francesco, talvolta le giornate sembrano lunghe e vuote, con difficoltà, pochi impegni e incontri; non scoraggiatevi mai: voi siete una ricchezza per la società, anche nella sofferenza e nella malattia. E questa fase della vita è un dono anche per approfondire il rapporto con Dio. Non dimenticate che tra le risorse preziose che avete c’è quella essenziale della preghiera: diventate intercessori presso Dio, pregando con fede e con costanza. Pregate per la Chiesa, anche per me, per i bisogni del mondo, per i poveri, perché nel mondo non ci sia più violenza. La preghiera degli anziani può proteggere il mondo, aiutandolo forse in modo più incisivo che l’affannarsi di tanti.
Sentitevi amati da Dio e sappiate portare in questa nostra società, spesso così individualista ed efficentista un raggio dell’amore di Dio.
Egli sarà sempre con voi e con quanti vi sostengono con il loro affetto e con il loro aiuto.

Letto 4996 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Annamaria Santoro

Info Annamaria Santoro

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *