“Siamo chiamati a contemplare il mistero della Misericordia del Padre”

di - del 13 Dicembre 2015 © diritti riservati

Apertura-Porta-Santa-AmalfiSiamo chiamati a contemplare il mistero della Misericordia del Padre“. Dopo l’apertura della Porta Santa del romano pontefice Francesco, con queste parole l’Arcivescovo di Amalfi ha inaugurato l’Anno giubilare della Diocesi Amalfi – Cava. Infatti con una sentita partecipazione dei fedeli della Diocesi, Sua Eccellenza Monsignore Orazio Soricelli ha aperto la Porta Santa della Cattedrale di Amalfi.

Questa sera ho avuto la gioia di aprire la Porta Santa della Cattedrale, un gesto semplice ma simbolico. E’ un momento solenne che ci coinvolge ci fa crescere nella comunione con il Signore e fra noi.
La misericordia è un tema molto caro a Papa Francesco tanto da averlo scelto come motto episcopale, infatti sin dall’inizio del suo pontificato, Papa Francesco ha parlato spesso di misericordia ed ha compiuto gesti di tenerezza e compassione. Il Santo Padre fermamente convinto che la misericordia è il cuore del Vangelo, è l’architrave che sorregge la vita della Chiesa e che la credibilità della Chiesa passa attraverso l’amore misericordioso e compassionevole ha voluto regalarci un anno giubilare straordinario.
In quest’anno di grazia siamo chiamati a contemplare il mistero della Misericordia del Padre che è fonte di Gioia, serenità e pace e diventare misericordiosi come lui.

Quello del giubileo straordinario indetto dal Sommo Pontefice rappresenta, davvero, per l’intera comunità un’occasione per contemplare il mistero della Misericordia del Padre.

Letto 6053 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (1 voti, media: 9,00 su 5)
Loading...
Avatar

Info Francesco Dipino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *