Papa Francesco prega per Genova

di - del 13 Ottobre 2014 © diritti riservati

papa francescoDurante l’Angelus domenicale, il pensiero di Papa Francesco è rivolto a Genova, ferita da un terribile alluvione, di nuovo, a distanza di soli tre anni dal grave episodio di simile portata.

“In questo momento” così si è pronunciato il Santo Padre –  il nostro pensiero va alla città di Genova duramente colpita dall’alluvione. Assicuro la mia preghiera per la vittima e per quanti hanno subito gravi danni. La Madonna della Guardia sostenga la cara popolazione genovese nell’impegno solidale per superare la dura prova.

Poco prima, Bergoglio si è soffermato sul modo di intendere la Chiesa, richiamando l’attenzione su un tema ancora oggi delicato e controverso.  “Tutti siamo chiamati a non ridurre il Regno di Dio nei confini della ‘chiesetta’, ma a dilatare la Chiesa alle dimensioni del Regno di Dio”, ha osservato il Papa. “La bontà di Dio – ha proseguito- non ha confini e non discrimina nessuno, il banchetto è universale e a tutti è data la possibilità di rispondere al suo invito. Nessuno ha il diritto di sentirsi privilegiato o di rivendicare un’esclusiva”.

Tutto questo – ha sottolineato il Pontefice – ci induce a vincere l’abitudine di collocarci comodamente al centro, come facevano i capi dei sacerdoti e dei farisei, per aprirci alle periferie, riconoscendo che anche chi sta ai margini è oggetto della generosità di Dio”. 

Letto 4092 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info Enza Schiavi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *