Papa Francesco agli anziani: “Siete una benedizione”

di - del 29 Settembre 2014 © diritti riservati

papa francescoIn 30.000, stamani, a Piazza San Pietro, sono stati i fedeli accorsi per vivere uno straordinario momento di catechesi e di unione ecclesiale.

Alla presenza di Papa Francesco e del Papa Emerito, Benedetto XVI, si è così svolta la festa dei nonni, un’occasione per ricordare ai giovani, alle famiglie e al mondo l’importanza del ruolo che essi rivestono nella società odierna. E’ giunto un segnale forte, quasi a voler ricordare che i “tempi maturi” non rappresentano uno scarto, ma una preziosa fonte di arricchimento da saper apprezzare e valorizzare.

Di qui le testimonianze, tra le quali spicca quella di Mubarak, profugo dal Kurdistan, in piazza con la moglie Aneesa: sposati da 51 anni, con dieci figli e 12 nipoti. “Ho ascoltato – ha esordito il Papa – “le testimonianze di alcuni di voi, che presentano esperienze comuni a tanti anziani e nonni. Ma una era diversa: quella dei fratelli venuti da Kara Qosh, scappati da una violenta persecuzione. A loro tutti insieme diciamo un grazie speciale!” E ha aggiunto: “La violenza sugli anziani è disumana, come quella sui bambini. Ma Dio non vi abbandona, è con voi! Con il suo aiuto voi siete e continuerete ad essere memoria per il vostro popolo; e anche per noi, per la grande famiglia della Chiesa. Grazie!”

Proseguendo il suo discorso, il Santo Padre ha voluto sottolineare il rilievo del compito che è rimesso agli anziani. “Ai nonni, che hanno ricevuto la benedizione di vedere i figli dei figli” – ha detto  “è affidato un compito grande: trasmettere l’esperienza della vita, la storia di una famiglia, di una comunità, di un popolo; condividere con semplicità una saggezza, e la stessa fede: l’eredità più preziosa! Beate quelle famiglie che hanno i nonni vicini!

“Quante volte” – ha concluso il Papa – “si scartano gli anziani con atteggiamento di abbandono, (…),  con la pretesa di mantenere un sistema economico equilibrato al centro del quale c’è il dio denaro: siamo tutti chiamati a contrastare questa velenosa cultura dello scarto, i cristiani con tutti gli uomini di buona volontà, chiamati a costruire una società più umana, paziente e inclusiva”.

Letto 4602 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info Enza Schiavi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *