A largo…

di - del 1 Settembre 2016 © diritti riservati

A largo
di don Antonio Landi

Dal Vangelo secondo Luca

discepoli GesùIn quel tempo, mentre la folla gli faceva ressa attorno per ascoltare la parola di Dio, Gesù, stando presso il lago di Gennèsaret, vide due barche accostate alla sponda. I pescatori erano scesi e lavavano le reti. Salì in una barca, che era di Simone, e lo pregò di scostarsi un poco da terra. Sedette e insegnava alle folle dalla barca.
Quando ebbe finito di parlare, disse a Simone: «Prendi il largo e gettate le vostre reti per la pesca». Simone rispose: «Maestro, abbiamo faticato tutta la notte e non abbiamo preso nulla; ma sulla tua parola getterò le reti». Fecero così e presero una quantità enorme di pesci e le loro reti quasi si rompevano. Allora fecero cenno ai compagni dell’altra barca, che venissero ad aiutarli. Essi vennero e riempirono tutte e due le barche fino a farle quasi affondare.
Al vedere questo, Simon Pietro si gettò alle ginocchia di Gesù, dicendo: «Signore, allontànati da me, perché sono un peccatore». Lo stupore infatti aveva invaso lui e tutti quelli che erano con lui, per la pesca che avevano fatto; così pure Giacomo e Giovanni, figli di Zebedèo, che erano soci di Simone. Gesù disse a Simone: «Non temere; d’ora in poi sarai pescatore di uomini».
E, tirate le barche a terra, lasciarono tutto e lo seguirono.

Faticare tutta la notte senza aver preso alcun pesce dev’essere stato duro da accettare per Pietro e i suoi compagni. Si profilava una giornata sofferta e penosa. Intanto un maestro aveva radunato con la sua parola tanta gente, da aver bisogno di un luogo più rialzato per proseguire la sua predicazione. Sale sulla barca di Pietro, e la vita del pescatore Galileo cambia. Prendono il largo, si allontanano dalla riva delle chiacchiere e delle delusioni. È a largo che si celebra il miracolo dei pesci: Pietro prende consapevolezza di trovarsi alla presenza di uomo inviato da Dio, per questo riconosce la sua indegnità e pochezza. È da qui che prende inizio la storia del discepolo che Cristo porrà a capo della sua Chiesa.

Dio vi benedica!

Letto 12586 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *