Messaggio di S. E. Mons Orazio Soricelli per la Pasqua 2015

di - del 4 Aprile 2015 © diritti riservati

Gesù risortoArcidiocesi di Amalfi – Cava de’Tirreni
MESSAGGIO PER LA PASQUA 2015

Cristo, mia speranza, è risorto!

Cristo, mia speranza, è risorto!” così canta la Chiesa con grande gioia nella domenica di Risurrezione. La Pasqua da festa di origine ebraica, collegata al percorso di liberazione del popolo d’Israele dalla schiavitù egiziana, con il passaggio attraverso il Mar Rosso, si è arricchita per noi cristiani di un significato profondamente nuovo e sorprendente: il ricordo del passaggio dalla morte alla vita del Signore Gesù, Figlio di Dio.
Le celebrazioni pasquali però non sono una semplice commemorazione di un evento storico inaudito, ma riattualizzano tutta la potenza vivificatrice del Risorto. In questi giorni di festa siamo invitati non solo a contemplare questo glorioso mistero, ma a incontrare personalmente il Cristo, presente nella Parola, nei sacramenti e nel volto di chi ci sta accanto. Solo da questo incontro coinvolgente possono scaturire una vita
nuova e un rinnovamento interiore.

Vivere la Pasqua significa passare dalle tenebre del peccato alla luce della grazia, dall’apatia spirituale alla testimonianza di fede,
dall’autoreferenzialità alla condivisione, dall’individualismo alla comunione, dalla durezza di cuore alla misericordia.
Molteplici sono le preoccupazioni e le incertezze, che gravano sulla società contemporanea, derivanti dalla crisi economica, dal fondamentalismo religioso, dalla corruzione etica e dall’inquinamento ambientale, tuttavia come credenti confidiamo nel sostegno del Cristo Risorto, che diventa sorgente di speranza, di vittoria e di impegno.

Il mio augurio è che le imminenti festività costituiscano realmente per tutti i fedeli della diocesi di Amalfi – Cava de’Tirreni e per la società civile, occasione di risveglio umano e spirituale nel segno della solidarietà, della giustizia e della speranza. La luce del Risorto illumini le nostre storie personali e ci aiuti ad edificare un’umanità nuova: più responsabile e più fraterna.
Con affetto vi benedico e vi auguro una felice e Santa Pasqua!

+ Orazio Soricelli Arcivescovo

Letto 5375 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info don Michele Fusco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *