La gioia di sapere . . . chi sei

di - del 13 Dicembre 2014 © diritti riservati

suore scala 5di Suor Maria D’Amato

III Domenica di Avvento (Gaudete)

 Mi sono chiesta a lungo perché la Chiesa abbia scelto proprio questo Vangelo per la “Domenica della gioia” dell’anno B. Credo che la chiave di lettura sia la domanda che viene posta a Giovanni Battista: “Tu chi sei?”. Credo che spesso ci concentriamo per capire meglio chi è Dio, per imparare ad incontrarlo, ma poche volte ci chiediamo: “E io chi sono?”. Sapendo chi siamo gustiamo la vera gioia, quella che viene da Dio, ma Dio non la tiene conservata in Paradiso, quasi a volercela dare come premio finale…Dio l’ha deposta dentro di noi!!! A fondo perduto. Sia che lo vogliamo oppure no essa riposa in noi e nessuno la potrà portare via… E’ questa gioia che ci fa gridare nel deserto delle nostre case, paesi, attività, che Lui sta per venire…Se conosciamo noi stessi possiamo conoscere meglio gli altri e Dio…e la gioia sarà piena, talmente piena che non riusciremo neanche a fare le cose più semplici come slegare i sandali, slacciare le scarpe, senza dire “grazie”!!!

 

 

Prima Domenica di Avvento

Fate attenzione…Vegliate!

 La parola “Attenzione” deriva dal verbo “attendere”, cioè “tendere a”, “tendere verso” qualcuno…in altre parole significa essere protesi verso colui che ci ama e che amiamo, E’ questo l’avvento…è questa “l’attesa”: Il Signore ha promesso e verrà…che ci trovi in piedi, al posto dove Lui ci ha messi…non siamo chiamati ad amministrare, non a ripulire, non a organizzare grandi cose, ma a custodire la Casa di Dio che è la Chiesa, la comunità,ogni fratello che mi vive accanto.

Ci sia oggi di esempio l’Apostolo Andrea, uno che sicuramente non ha dormito (era un pescatore!!!), non si è accontentato di ascoltare la sua volontà, ma l’ha compiuta fino alla fine, tutto proteso verso il Maestro.

Letto 7808 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *