Il volto di Dio. Terza domenica di Quaresima

di - del 26 Febbraio 2016 © diritti riservati

albero-di-fico1di Giuseppe Nuschese

Terza Domenica di Quaresima

Ma quello gli rispose: «Padrone, lascialo ancora quest’anno, finché gli avrò zappato attorno e avrò messo il concime. Vedremo se porterà frutti per l’avvenire» (Lc 13, 1-9)

Nel Vangelo di oggi, Luca usa due modi per dire la stessa cosa: che la prima conversione da attuare in noi è quella di cambiare il volto che abbiamo di Dio.

Perchè nonostante siano passati 2000 anni, continuiamo a sentire Dio come qualcuno che punisce, castiga, ama divertirsi a veder soffrire e morire la gente… Che BESTEMMIA!!!

Ma allora chi è Dio? Luca ce lo racconta attraverso una parabola di Gesù: è Colui che non si stanca di arare nei solchi della tua esistenza, di prendersi cura dell’albero della tua vita, di aspettare e sperare che tu dia frutto anche quando non ci sono segnali positivi che sia possibile.

Dio è colui che guarda al bene che ancora non hai compiuto per ricordarti che puoi davvero farlo!

Letto 3362 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (2 voti, media: 3,00 su 5)
Loading...
Avatar

Info redazione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *