Andiamo e Vediamo…

di - del 16 Gennaio 2015 © diritti riservati

Venite-e-vedreteNella IIª Domenica del Tempo Ordinario l’incipit di tutta la Parola di Dio è il vocare nel termine latino, significa chiamare, sia nella prima lettura del primo libro di Samuele, quando Dio per tre volte chiama l’autore stesso al suo progetto e sia nella pericope evangelica quando i primi discepoli seguono il Maestro dopo aver lasciato Giovanni il Battista!

I tre verbi che si posso individuare sono percepibili nelle letture. Infatti sono: ascoltare, vedere, donare. Nel primo libro di Samuele, egli l’autore, percepisce la presenza di Dio dopo che Eli ha compreso che il Signore stesso lo chiamava, alla sua sequela al suo ascolto. Ecco Dio che si siede accanto a Samuele come un padre che si affianca al suo bambino e lo guida. 

L’espressione ultima di Samuele è questa: “Parla perché il tuo servo di ascolta”. In questo periodo scorgiamo tutto il dono totale di colui che ha compreso nella vicinanza di Dio la sua vera paternità, rimettendo la sua vita nelle mani di Dio Padre. Ecco lui si affida a Dio, essendo perspicace alla sua Parola, osservandola fino in fondo, cogliendo la sua sapienza. Continuando invece, nella prima lettera ai Corinzi di Paolo, egli vuole far emergere alla comunità di Corinto il problema dell’impurità di tale comunità, il suo atteggiamento.

Paolo scrive che; il corpo è per il Signore, come Dio ha risuscitato il Cristo ci farà risuscitare anche noi con la sua potenza. Il nostro corpo prosegue, è tempio santo dello Spirito e quando noi pecchiamo, lo compiamo contro Dio, contro i nostri fratelli e contro noi stessi. Quindi conclude che siamo stati pagati a caro prezzo dal sangue di Cristo per poter partecipare pienamente alla santità. Riallacciandoci al Vangelo giovanneo ecco che, come emerge la figura di Cristo dichiarata da Giovanni il Battista “ Ecce Agnus Dei”, Giovanni esce dopo questa dichiarazione fuori da ogni altro contesto o richiamo, esce di scena.

I suoi discepoli seguiranno il Maestro; Gesù durante il cammino li interroga con la domanda: “cosa cercate”.? Non dice “Chi cercate?”
Gesù già sa cosa vogliono i discepoli di Giovanni, lo vogliono seguire dicendo “Rabbi dove dimori?” E poi continuando oltre con altre domande, arrivano a casa di Gesù, il posto più intimo di ognuno di noi, la casa, l’intimità. Egli ci accoglie nella sua intimità.

Nel vangelo si scorge appena la figura del Beato Apostolo Andrea, che fu il primo che vide il Messia e lo annunciò a suo fratello Simon Pietro. Alla fine Gesù fissato con lo sguardo Simone gli annunciò la sua missione, di essere pietra viva per la sua Chiesa!

Buona domenica a voi tutti

 

Letto 15643 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info Don Christian Ruocco

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *