Amalfi Canta il Natale premia Sigismondo Nastri e Giuseppe Ercolano

di - del 22 Dicembre 2015 © diritti riservati

Giuseppe-ErcolanoSigismondo-Nastri_giornalistaSigismondo Nastri e Giuseppe Ercolano sono i nominativi scelti dalla commissione del Premio Siate Costruttori di dialogo: “Amalfi ed il Suo Apostolo, Ponte tra Oriente e Occidente”, che caratterizzerà la XXIII edizione di  Amalfi Canta il Natale 2015, la Rassegna dei cori Polifonici (quest’anno oltre venti), provenienti dalla Campania e non solo.
Il riconoscimento del premio per la prima edizione è stato assegnato al decano del giornalismo Sigismondo Nastri, in quanto con il costante impegno da intellettuale e attraverso la narrazione della cultura di un territorio, continua a trasmette i valori propri cui si ispirano i costruttori di dialogo e di “Ponti”.
Al maestro Giuseppe Ercolano, indiscusso ceramista, artigiano artistico Napoletano e scultore, anch’egli premiato in quanto attraverso l’arte presepiale trasmette i valori della comprensione, dell’amore e del rispetto propri della Sacra Famiglia.

L’intento – spiega Enzo Alfieri a nome della commissione del Premio – è di dar merito a uomini e donne di buona volontà che si prodigano nel costruire il dialogo e promuovere la fratellanza e la pace, in cui “Oriente e Occidente“, non rappresentano solo un ambito geografico, ma espressione tra “identità” per quanto “lontane“, dai legami possibili, proprio come un “Ponte” che talvolta unisce ciò che altrimenti sarebbe inevitabilmente diviso.  E poi l’esempio della “Sacra Famiglia” che evoca il senso dei valori: l’amore, la comprensione, il rispetto; sentimenti che con la sua semplicità li suscita ai pastori come, ai re magi i potenti della Terra.

La premiazione come la rassegna dei cori sarà trasmessa in diretta streaming dal Centro Televisivo Cattedrale di Amalfi nei giorni 26 dicembre ore 19:45 e 29-30 dicembre, dalle ore 17:30.

 

Letto 6343 volte

Print Friendly, PDF & Email
1 Star2 Stars3 Stars4 Stars5 Stars (vota, clicca sulle stelline)
Loading...
Avatar

Info Francesco Dipino

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *